Contact : 347 6318429

All Posts Tagged: obesità

I buoni motivi per mangiare alimenti integrali

I CEREALI INTEGRALI, a differenza di quelli raffinati, contengono anche la crusca e il germe del chicco, ricchi di preziosi nutrienti che si perdono invece durante il processo di raffinazione.
La CRUSCA, che è la parte più esterna del chicco stesso, è ricca di vitamine del gruppo B, di antiossidanti e di composti che possono influenzare il metabolismo degli ormoni endogeni. Contiene, inoltre, fibra insolubile, che non viene assorbita a livello intestinale.
Il GERME è, invece, una fonte concentrata di minerali, come il ferro e lo zinco, e di vitamina E.
Alleati del benessere ma anche della linea: è stata dimostrata, infatti, l’associazione tra il consumo regolare di cereali integrali e la minor incidenza di sovrappeso e obesità , con un effetto benefico sulla regolazione del peso corporeo che si mantiene nel tempo, come è stato dimostrato da studi osservazionali, secondo i quali livelli più elevati di assunzione di cereali integrali riducono l’incremento ponderale, fisiologico dopo i 40 anni,contenendo il rischio di sovrappeso.
Numerose evidenze testimoniano che il consumo di cibi a base di cereali integrali, nel contesto di uno stile di vita attivo e salutare, sia in grado di ridurre alcuni fattori di rischio di patologie cardiovascolari. Ciò è in parte dovuto al fatto che diete ricche di cereali integrali tendono a ridurre i livelli del colesterolo LDL (il cosiddetto colesterolo cattivo), di trigliceridi, e la pressione arteriosa, mentre tendono ad aumentare le concentrazioni del colesterolo HDL (colesterolo buono).
I BENEFICI dei cereali integrali sono stati accertati anche nei confronti di bambini in età  prescolare e scolare, perché il consumo di cereali integrali tende ad associarsi a un’alimentazione più equilibrata, sia dal punto di vista dell’apporto calorico complessivo che della quantità  e della qualità  di nutrienti, come le vitamine del gruppo B e i minerali come il ferro e lo zinco. Inoltre, secondo uno studio svedese, i bambini che assumono una prima colazione comprendente cereali integrali pronti, ottengono nelle ore successive risultati migliori a scuola e negli sport, probabilmente in associazione con un migliore profilo della glicemia conseguente al pasto.
Il rallentamento dello svuotamento gastrico e della digestione dei carboidrati comportano inoltre la riduzione della glicemia postprandiale e quindi dei livelli di insulina – più elevati con i cereali raffinati – mentre la fermentazione intestinale con formazione di acidi grassi a corta catena contribuisce non solo alla migliore funzionalità  delle cellule del colon, ma anche alla riduzione del colesterolo LDL e alla modulazione degli ormoni che regolano la sazietà .

Continua